FESTA IN ONORE DI SANT’AGOSTINO VESCOVO 15-16 giugno 2019

 

È il secondo anno che si è svolta la festa della parrocchia, il 15 e il 16 giugno, sabato e domenica, in memoria di due eventi: la prima in ricordo della cappella delle Beatitudini in via G. Micali 323, quando alcune persone hanno iniziato a pregare e a celebrare in un container, e poi in una tenda della CRI, e la seconda quando il 28 agosto, è arrivato un nuovo parroco, don Salvatore Tanzillo. Dopo ben 6 anni di tenda e di non poche difficoltà il 25 giugno 2017 il Card. Agostino Vallini ha inaugurato la nuova chiesa che ora è situata in bella mostra (è tutta in legno), in Via Federico Bazzini 313 angolo Via Giuseppe Micali 25.

Il territorio di Stagni è un prolungamento del primo quartiere nato dopo la bonifica nei primi del novecento, e si è ormai popolato di nuove famiglie soprattutto giovani. Nascono molti bambini ed era necessario maturare una chiesa parrocchiale dove la famiglia si potessero riunire per rendere culto a Dio, e aggregarsi, dove non c’è nulla di aggregativo, né piazze né luoghi di incontro.

La festa nasce da queste due necessità: dare un servizio religioso ai credenti, ( in onore del santo patrono Agostino..) evangelizzare per chi attende la Parola di Dio, e vivere insieme per socializzare e mettere in comune momenti di allegria, dando una spinta sociale a chi vive solo di lavoro e di isolamento.

Il programma è stato nutrito e pieno di intrattenimenti divertenti. La solita salsiccia, porchetta in abbondanza, popcorn, zucchero filato, piadine al cioccolato e tanto altro.

Lo spettacolo ha visto musica con balli di gruppo, cantanti, cabaret con la presenza di un attore di “made in sud”, e piccoli sketch teatrali, che hanno molto divertito e intrattenuto il pubblico che è accorso numeroso dal quartiere e anche da fuori territorio.

Ovviamente tutto è iniziato con la messa solenne di sabato 15 h.19 e continuato domenica 16 alle 10.30, ricordando a tutti che è bello vivere insieme, se si attinge alla fonte della gioia che è la fede in Dio.

Molti volontari, organizzati in un comitato che in autonomia hanno organizzato molto tempo prima a dare vita alla festa, dividendosi i compiti e le responsabilità. Anche questo è un grande valore: lavorare insieme gratuitamente e spendendo il proprio tempo libero per gli altri, con atteggiamenti di partecipazione e di volere il bene comune.

 

Firmato: il Comitato feste della parrocchia

        

Lascia un commento